Conpass MIP

fly_adani-compass_mip
  • M1
  • M3

Un furgone unità mobile per i controlli di sicurezza che comprende il body scanner Conpass e la sua postazione di lavoro per l’operatore.

Conpass MIP (Mobile Inspection Point) è stato progettato come sistema di ispezione a raggi X portatile e flessibile per eventi e siti all’aperto. Questo scanner ad unità mobile per le persone è alimentata da un generatore autonomo, che permette di implementare molto rapidamente (entro 10-15 minuti) l’unità e disporre l’ispezione personale, selettiva o di massa, in qualsiasi evento.

Conpass MIP contribuisce a facilitare il controllo a raggi X di massa volto alla protezione di eventi, ispezioni speciali, ricerca doganale per la droga, nascosta o ingerita, e altre attività speciali. Il body scanner Conpass MIP opera praticamente in qualsiasi condizione atmosferica, in un’ampia gamma di temperatura ambientale e di umidità, sotto la pioggia e sotto la neve.

Grazie alla sua elevata mobilità e ad un altrettanto elevato rendimento del sistema di trasmissione a raggi X lo scanner per persone Conpass MIP può salvaguardare la sicurezza del territorio in qualsiasi luogo, in qualsiasi momento e senza la necessità di infrastrutture aggiuntive.

Nel giro di pochi secondi il body scanner Conpass rende possibile il rilevamento e l’identificazione di oggetti in metallo e non metallo nascosti, come ad esempio:

  • Gelatina esplosiva
  • Liquidi esplosivi
  • Materiali infiammabili
  • Liquidi e gas paralizzanti
  • Armi e armi da fuoco, comprese quelle fatte di ceramica
  • Armi da taglio
  • Tutti gli altri oggetti che possono essere considerati pericolosi

L’immagine di proiezione digitale a raggi X della figura intera di una persona viene eseguita utilizzando la tecnologia Conpass di slot scan di tutto il corpo e comprende le seguenti fasi:

  • La persona ispezionata si trova in una posizione fissa sulla piattaforma mobile (sulle impronte disegnate)
  • Quando la scansione inizia, il generatore di raggi X si accende e la piattaforma inizia a muoversi lentamente perpendicolarmente al fascio fun-shaped
  • Nel processo di scansione dei raggi X che sono passati attraverso il corpo umano sono proiettati sul trasduttore a raggi X più elementi verticali che generano segnali elettrici proporzionali al grado di attenuazione dei raggi X attraverso i diversi tessuti del corpo e gli oggetti sopra o all’interno il corpo
  • I segnali elettrici registrati vengono trasferiti, tramite l’unità di interfaccia, al computer per ulteriori elaborazioni
  • Dopo la fine della scansione viene visualizzata un’immagine radiografica della persona sotto ispezione sul monitor del PC

La tecnologia di slot-scan rende possibile:

  • Di visualizzare un’immagine a figura intera della persona
  • Una bassa dose di radiazioni che consente di ispezionare più volte (fino a 2500 volte) la stessa persona in un anno
  • Un’alta rilevabilità
  • Il rilevamento nel processo di una scansione di qualsiasi tipo di oggetti estranei (compresa la gelatina esplosiva) nascosti sia sul corpo sia nei vestiti sia all’interno del corpo (ingeriti o nascosti in cavità corporee naturali)
  • Un’alta percentuale di portata (non è necessaria la perquisizione fisica)

Una qualità dell’immagine non alterata dall’influenza della radiazione dispersa non informativa

Le modalità di funzionamento del sistema sono preimpostate dal costruttore durante l’installazione e non devono essere modificate dall’operatore. Le seguenti caratteristiche di progettazione del sistema permettono di ridurre al minimo le dosi di radiazione per il personale e le persone ispezionate:

  • Generatore di raggi X incluso nella custodia di protezione raggi X
  • Sistema a fessura del diaframma che permette di ottenere un fascio fun-shaped
  • Otturatore di protezione contro i raggi X che limitano la radiazione a raggi X dal generatore
  • Filtro radiazioni integrato a raggi X
  • Convertitore di raggi X digitale ad alta sensibilità
  • Dosimetro integrato preposto al monitoraggio dell’intensità delle dosi di raggi X cui le persone sono esposte in qualsiasi modalità del funzionamento del generatore
  • Interruttore di emergenza di arresto sul portale, con la posizione fissa del pulsante rosso a fungo, taglia la radiazione dal generatore con l’otturatore di protezione a raggi X e arresta la piattaforma;
  • Luci di segnalazione rosse (sul portale) indicano la generazione di raggi X e il movimento della piattaforma

L’otturatore di protezione a raggi X taglia la radiazione a raggi X dal generatore in caso di scostamento dai meccanismi del sistema e parametri di funzionamento dei dispositivi elettronici, condizioni stabilite dal costruttore e in caso di malfunzionamenti. In caso di guasto dell’otturatore di protezione contro i raggi X l’alta tensione non viene fornita al tubo radiogeno. Il software esamina il sistema alla sua accensione e nel processo di scansione. I messaggi di guasti rilevati vengono visualizzati sul monitor dell’operatore. L’abitacolo è protetto con lo scudo da raggi X installato tra vano del conducente e zona di screening. Gli scudi ai raggi X combinati sono realizzati con pannelli protettivi di plastica trasparente e pannelli di piombo placcati sono installati in prossimità del portale del sistema di controllo di sicurezza di tutto il corpo per proteggere il comparto operatore. I pannelli di plastica trasparenti possono essere coperti con una pellicola speciale rendendo impossibile vedere il vano operatore dalla superficie controllata.

La protezione del personale e delle persone vicino alla porta aperta della zona di screening è assicurata per mezzo di una definita area di protezione sanitaria utilizzando coni stradali e nastro barriera. Secondo i requisiti della legislazione nazionale in materia di radioprotezione l’utente determina autonomamente le dimensioni della zona di protezione sanitaria (controllata) da limitare.

La valutazione della dose di radiazione sulle persone ispezionate non supera il valore preimpostato dal produttore di 0,1 mSv. La quota annuale stabilita per questo sistema in materia di dosaggio di radiazioni a persona in caso di ripetute ispezioni è pari al 25% della dose di radiazione nel limite tecnogenico per la popolazione, vale a dire 0,25 mSv all’anno.

Tenendo conto delle caratteristiche di cui sopra del sistema, esso consente di eseguire fino a 2.500 ispezioni per anno o 6-7 ispezioni al giorno (tasso dose per una scansione pari a 0,1 mSv) di una stessa persona. Quando si utilizza la modalità di penetrazione maggiore con l’obiettivo di rilevare i farmaci ingeriti la quantità di radiazione per ciascuna persona ispezionata non supera il valore preimpostato dal produttore di 0,3 mSv. Il tasso di dose di 0,2 mSv ricevuto dalla persona controllata per una ispezione è paragonabile con la dose di radiazione esterna prodotta dalla radiazione media di fondo naturale della Terra ricevuta in 48 minuti o entro 1.5 – 2.5 minuti di un volo in un aereo a quota 8 -10 km.