RoboScan ACV

fly_mbtelecom-roboscan_pl64
  • M2

Fly Technologies Official Reseller : MBTELECOM

Il controllo dei carichi nei porti marittimi è sempre stato focalizzato sui containers che trasportano merci e il loro controllo doganale ma ultimamente c’è un interesse sempre crescente nella sicurezza e nel rilevamento delle minacce.

 

I flussi dei container vuoti sono stati sempre ritenuti più sicuri, ma il livello di allerta terroristica sempre più alto in tutto il mondo impone di considerare tutti gli aspetti delle operazioni portuali e di far emergere nuovi approcci ai controlli per garantire la sicurezza.

 

RoboScan ACV è uno scanner a raggi X che permette il controllo a bordo dell’automezzo e in tempo reale di convalidare il container vuoto ad una velocità fino a 15 km / h. Il sistema è modulare e progettato per una facile integrazione nei sistemi di gestione del traffico esistenti.

 

Ulteriori funzioni della gestione del flusso di container vuoti includono opzioni tecnologiche come la licenza automatica di lettura targhe e sistemi di riconoscimento del codice del container, l’autenticazione remota automatica dell’autista, la gestione del traffico completamente automatica e funzionalità del software avanzate e personalizzabili.

 

L’operazione completamente automatica è possibile in quanto la scelta vuoto / non vuoto è automatica, con effetti positivi sui costi operativi e di produttività. Funzionamento a distanza, proiezione dell’immagine del pericolo individuato e aumento del numero degli operatori sono disponibili anche a seconda delle procedure di sicurezza specifiche per ogni luogo di installazione. Implementazioni in rete sono possibili in ambienti multi-scanner per la gestione centralizzata.

 

Il RoboScan Automatic Container Validator (ACV) è progettato per avere un impatto minimo sulle infrastrutture esistenti, una rapida implementazione e bassi costi di manutenzione. La protezione dalle radiazioni per i conducenti e astanti è sempre stata una priorità delle nostre realizzazioni e la ACV non fa eccezione con la sua progettazione all’avanguardia della schermatura della radiazione e col suo monitoraggio dei sottosistemi.